Movies

Centigrade è un film di sopravvivenza davvero coinvolgente

Uno sfondo ghiacciato si riscalda mentre una coppia affronta scelte di vita o di morte

Il freddo thriller survivalista di Brendan Walsh, Centigrade, è uno studio claustrofobico creato in modo creativo su un matrimonio fratturato. Interpretato con forza, il dramma si crogiola nella malinconia mentre presenta picchi di speranza in un ambiente semplice e gelido.

È anche un raro film di sopravvivenza per due persone. Il formato del lupo solitario è popolare, in cui un individuo non solo affronta ambienti difficili – un’isola deserta, il mare in espansione, la profondità di un canyon, un pianeta alieno – ma i travagli psicologici della solitudine. Un film di sopravvivenza di gruppo spesso immagina le stesse battaglie ambientali, ma allo stesso tempo interpreta il dramma in un gruppo di persone che imparano a lavorare insieme. Entrambe le iterazioni possono includere individui intrappolati (Castaway, All is Lost, 127 Hours e The Martian) o persone in movimento (The Revenant, Vertical Limit o The Perfect Storm). Ma il centigrado è a due mani e Walsh fa buon uso della struttura.

Ambientato nel 2002 e ispirato a fatti realmente accaduti, il thriller trova una scrittrice americana e suo marito che viaggiano attraverso la Norvegia in un modesto tour del libro quando una tempesta di neve notturna li convince ad accostare sul ciglio della strada per la notte. Quando si svegliano, il loro SUV è sepolto nella neve e nel ghiaccio, e le loro finestre e porte sono chiuse.

Vincent Piazza come

Foto: IFC Midnight

Come con film come The Road e Adrift, la coppia non solo impara a vivere nell’essenziale, ma affronta anche le verità e le bugie che ha sempre evitato. Walsh prende l’ambientazione semplice e intima di un marito e una moglie imprigionati in un’auto mortalmente fredda e ravviva la storia con avvincenti shock di disperazione e intrighi.

Naomi (Genesis Rodriguez, Big Hero 6) è la prima a svegliarsi nel veicolo congelato. Dopo aver realizzato l’inoperabilità delle finestre e delle porte, l’autrice in preda al panico scuote il marito Matt (Vincent Piazza, Boardwalk Empire) dal suo sonno. Il loro veicolo è dotato di tre file di sedili, il che consente a Walsh molta profondità e una serie di angoli bassi durante le prime scene del thriller. Un buco di trama letterale si apre con la presenza di un lucernario.

Walsh stabilisce anche il temperamento della coppia attraverso la messa in scena. Naomi, angosciata, crede che dovrebbero rompere una finestra e scappare immediatamente; mentre Matt la mette in guardia contro avventurarsi negli elementi senza alcuna idea del tempo. A rendere le cose più precarie, Naomi è incinta e non è lontana dalla sua data di parto. Nonostante sia basato su una storia vera, Walsh perde l’occasione di interrogare gli ovvi stereotipi di genere di Naomi che interpreta la donna isterica e Matt come uomo dalla testa equilibrata.

Secondo la loro stima, la coppia ha abbastanza acqua, biscotti, panini e cioccolatini per sopravvivere per 12 giorni. Con il passare dei giorni, arriva l’aumento delle tensioni, l’illuminazione un tempo soffusa del direttore della fotografia Seamus Tierney e gli angoli intricati che fornivano profondità al veicolo claustrofobico, si trasformano in primi piani stretti e inquadrature naturali compatte, che scrutano tra i sedili dell’auto per catturare espressioni di sospetto e paura sui loro volti.

Vincent Piazza come

Foto: IFC Midnight

Lo spazio restrittivo rivela la dolorosa frattura della coppia. Ad esempio, litigano su chi merita la maggior parte della colpa per la loro situazione, con Naomi che crede che i due avrebbero dovuto affrontare la tempesta e continuare a guidare. I segreti rivelatori che riguardano le pillole e il lavoro li separano ulteriormente.

Sebbene Matt usi il suo coltellino svizzero per intagliare il cruscotto e Walsh fornisce timestamp, anche il numero di giorni scappa dalla coppia e dagli spettatori. Presto, solo le padelle deliberate sul cruscotto del suv e sulla console centrale mostrano l’accumulo di ghiaccio e il passare del tempo. Il trucco, quando combinato con la successiva illuminazione dura del film, mostra il loro congelamento e la loro stanchezza in netto rilievo. In un primo momento cinetico, per dimostrare lo shock iniziale della coppia per la loro situazione, il montaggio di Bradley J. Ross rallenta fino a diventare un passo passo pazientemente per esemplificare la resistenza in diminuzione del marito e della moglie. In un film con un’ambientazione limitata, la narrazione attraverso l’artigianato è all’altezza dell’occasione.

E mentre arrivano raggi di speranza, come il passaggio di uno spazzaneve o di un’auto, o lo spettro di un telefono appena carico, passano come barzellette fatalisticamente crudeli. Piuttosto che instillare sogni ad occhi aperti di salvataggio, rafforzano gli incubi di rassegnazione. Nei suoi 95 minuti, con l’emergere della vita e l’apparizione della morte, Centigrade prende svolte sia celebrative che luttuose.

Rodriguez e Piazza aggiungono complessità emotiva attraverso i più piccoli tic. Potrebbe essere un debole sorriso – come Matt che dice a Naomi che non ha fame nella speranza che lei mangi una porzione più grande – o un cipiglio frustrato. La loro situazione si risolve in modi imprevisti e tragici che, sebbene duri, si sentono affrettati rispetto ai guadagni duramente combattuti nella maggior parte del dramma. Ma come opera prima, Centigrade di Walsh è un coinvolgente film di sopravvivenza che trova un modesto chilometraggio combinando la paura della morte con lo sgretolamento di un matrimonio.

Centigrade è ora disponibile nei cinema drive-in ed è disponibile per il noleggio su Amazon, Vudu e VOD.

Related posts
Movies

Le 10 migliori uscite Blu-ray e 4K UHD di giugno 2023

DisneyEntertainmentMovies

La fine del live-action della Sirenetta rende impossibile il sequel animato

EntertainmentMoviesWhat to watch

I migliori film in uscita da Netflix, Hulu, Prime e Max alla fine di maggio 2023

EntertainmentMoviesShopping

John Wick 4, Shazam 2 e tutti i nuovi film da guardare a casa questo fine settimana